L'educazione libertaria

La nostra proposta educativa è definita educazione libertaria.

 

Ma cosa si intende per educazione libertaria? cosa sono le scuole libertarie?

 

Le scuole libertarie non si basano su un modello di insegnamento codificato, ma tutto viene concordato tra docenti e allievi.

Non c’è un sapere predefinito, ma di volta in volta si decide come affrontare una materia di studio, e non c’è obbligo di frequenza.

Le attività vengono svolte dunque come proposte e non come obbligo e nel contempo i bambini e i ragazzi prendono parte all’organizzazione della scuola discutendo e votandone le regole.

Centrale è in questo tipo di educazione il ruolo della relazione, dell’autonomia e dell’esperienza. L’utilizzo dei voti non è ritenuto necessario.

 

(Testo tratto dalle FAQ del sito della Rete per l'Educazione Libertaria)

 

L'educazione libertaria, così come la pedagogia libertaria che la sottende, non è una novità recente, ma anzi esiste da oltre un secolo in varie forme e, per certi versi, si potrebbe anche affermare che questo modo di educare è addirittura precedente all'istituzione delle scuole stesse come noi le conosciamo, comprendendo per molti aspetti i dialoghi socratici piuttosto che l'educazione che veniva appresa nei villaggi, con l'esperienza del fabbro o del cacciatore, per non citare poi dell'apprendimento del camminare, del parlare, ecc.

 

In questa sezione, comunque, cercheremo di raccogliere vari spunti, documenti, letture ecc. per comprendere l'educazione e la pedagogia libertarie e perché per noi sono così importanti.